Blognotes 08
Blognotes 13
numero 13

Il tema del numero è "IL DOPPIO"

Pagina Archivio

di Mauro Danelli

Il concetto di tempo è tema filosofico per eccellenza. Sappiamo veramente cos’è il tempo? Possiamo veramente impadronirci di una nozione del tempo? Procederò zigzagando tra alcuni libri in un percorso apparentemente discontinuo, fatto di spunti da raccogliere e ricucire a piacimento nel tentativo di formare una personale via di ricerca.

di Elisa Meloni

Jan Morris, il grande scrittore inglese (e poi scrittrice, dopo una transizione di genere) lo chiamava “l’effetto Trieste” nel suo libro: “Trieste. O del nessun luogo”, 2001.
Si tratta di un senso di sospensione e di attesa che caratterizzerebbe questa città, come la sua geografia e la sua storia, anch’esse in bilico tra vari mondi.
Quella che segue è una riflessione intorno ad un punto di svolta di Trieste.

di Valentina Scalisi

Tempo. Occorreva tempo per sanare le ferite. Grandi o piccole che fossero.
E di ferite aperte ne avevo ancora tante. E io avevo solo bisogno di tempo. Non ricordo con precisione le mie giornate prima della malattia.
Andavo semplicemente a scuola come tutti, tornavo a casa, pranzavo con mamma e papà, studiavo, trascorrevo qualche pomeriggio con gli amici, cenavo e andavo a dormire. Tutto qui.

di Danilo Mazzoleni, archeologo

Percorrendo le vie dell’odierno abitato di Aquileia non è raro vedere meridiane dipinte sulle pareti esterne delle case, che sembrerebbero contrastare con la moderna tecnologia e con le sempre più raffinate tecniche di misurazione del tempo ma, come ben noto, l’uso delle meridiane risale all’antichità.

di Mattia Yann Casolo

L’intelligenza artificiale è un campo della scienza informatica che si occupa dello sviluppo di sistemi e algoritmi in grado di simulare l’intelligenza umana. Attraverso l’uso di tecniche di apprendimento automatico e elaborazione dei dati, l’IA è in grado di analizzare, comprendere e prendere decisioni basate su modelli e dati.

di Enzo Marigliano, medievalista

Neppure il cristianesimo seppe elaborare un chiaro concetto del tempo. Eppure, oggi, la quotidianità di tutto il globo è plasmata sul tempo dei cristiani tanto che, nelle forme statuali, anche chi adotta calendari diversi (cinesi, ebrei ed islamici) sigla e firma gli Atti e documenti internazionalmente riconosciuti datandoli sui 2023 anni decisi, dall’VIII secolo, dalla cultura cristiano – cattolica.

di Andrea Crozzoli

«Tempo… Tempo… Cos’è il tempo? In Svizzera si fabbrica, in Francia è fermo, in Italia lo sprecano, in America dicono che è denaro e in India non esiste. Sai che ti dico? Per me il tempo è una truffa.» dichiara Peter Lorre in Il tesoro dell’Africa (1953) di John Huston. Truffa, certo, nel senso che al cinema il tempo viene frantumato, sconvolto, rovesciato, anticipato o posticipato a piacimento, grazie a quel formidabile strumento chiamato montaggio.

di Marina Stroili e Romano Todesco

Immaginate che questo numero della rivista  Blognotes dedicato al TEMPO, sia accompagnato dalle note  della fisarmonica del musicista  Romano Todesco,  che dà il ritmo  con le sue composizioni,  le sue riflessioni ed indicazioni di ascolto musicale, agli articoli ed alle fotografie di questo numero. Musicista,  polistrumentista e compositore, dai 6 anni in poi non ha mai abbandonato la fisarmonica, diplomandosi in seguito in contrabbasso al conservatorio Tartini di Trieste.

di Stefano Zanut

Camminare nel tempo e con il tempo può essere un’esperienza semplice se ci accompagna la consapevolezza di riconoscere i cambiamenti che incontriamo lungo il percorso. Lo possiamo fare calpestando, ma con rispetto, percorsi già intrapresi da altri, oppure guardandoci attorno per osservare le stratificazioni di stili e modalità costruttive nelle opere dell’uomo.

di Danila Mastronardi

Tanzania, estate 2013, su una collinetta, più che altro un grosso masso messo lì a rompere la monotonia della “pianura senza fine”, la immensa prateria del Serengeti, scorgiamo dai fuoristrada una coppia di leoni. E’ il tempo dell’amore per loro, si annusano, lei lo invita suadente come solo i felini sanno fare, noncuranti della nostra presenza si corteggiano, si strofinano.